Francesco Gentile

Francesco gentile E’ nato a Chieti il 7 ottobre 1953 ed ha conseguito la Maturità Artistica nell’Istituto Statale d’Arte “Mario dei Fiori” di Penne.
La sua carriera artistica è iniziata nel 1973 con una mostra nei locali del Circolo Pennese riscuotendo il massimo interesse nella cittadinanza.

Dal 1973 al 1980 ha svolto una attività artistica intensissima coronata da meritati successi che gli hanno permesso di collocare le sue opere in eccellenti e qualificate collezioni private.

Il periodo che va dal 1980 al 1983 segna una svolta decisiva e significativa della sua arte: ad un profondo raccoglimento interiore segue l’approdo sul terreno della fede colorata di fresco entusiasmo francescano che si rivelerà particolarmente fecondo nella paesaggistica religiosa di Pietrelcina e nella straordinaria figura di P. Pio.

Nel 1986 per il quadro delle manifestazioni per il centenario della nascita di P. Pio, ha realizzato una singolare mostra a Pietrelcina, intitolata “Pietrelcina allo specchio” riscuotendo un lusinghiero successo tanto da spingere le autorità religiose e civili a prendere in seria considerazione l’opportunità di realizzare un museo permanente con le 36 opere donate dal pittore.

Nel dicembre dello stesso anno è stato invitato, ad inaugurare con una mostra personale la ristrutturata ”Galleria d’Arte” della Camera di Commercio di Chieti.

Nel 1987, nel contesto delle celebrazioni per il centenario della nascita di P. Pio, la comunità religiosa e civile di Pietrelcina ha fatto dono al Santo Padre Giovanni Paolo II, recatosi a S. Giovanni Rotondo per la circostanza, di un ritratto del Frate delle stimmate eseguito dal giovane artista. Una lettera personale del Santo Padre documenta ed esprime il ringraziamento per il gradito dono.

Nel 1987, ha esposto a Montecatini Terme nella galleria “Flori” suscitando vasto eco nella stampa.

Nel 1988, dopo 15 anni, ha esposto di nuovo a Penne una mostra paesaggistica dedicata a Pietrelcina.

Nel 1989, ha dedicato la sua attività artistica partecipando a molte collettive in varie località italiane.

Nel 1990, mostra personale al Forte Spagnolo dell’Aquila nella sala “Elephas” riscuotendo un grandissimo successo con una notevole presenza di visitatori e con lo straordinario intervento della Rai 3.

Nel 1991, ha partecipato a varie mostre collettive nazionali, dedicando molto tempo del suo lavoro ad arricchire la produzione artistica con la ricerca di nuove formule policromatiche.

Nel 1992, il 23 maggio ha inaugurato a Pietrelcina (BN), paese natale di P. Pio, il museo permanente con 36 opere già donate al Convento dei Cappuccini nel 1986).

Le sue opere sono state definitivamente sistemate in un’ala appositamente realizzata presso la “Casa del pellegrino” dedicata a Mary Pyle.

Il 4 ottobre, dello stesso anno ha ricevuto il conferimento, da parte dei cappuccini, dell’affiliazione all’Ordine, ricevendo con una solenne concelebrazione, la bolla di Papa Urbano V.

Nel 1993, il 23 maggio, invitato per le celebrazioni della nascita del venerato P. Pio ha partecipato ad una diretta televisiva su Rai 2, dove si è parlato soprattutto della sua arte.

Nel 1994, è stato l’anno dedicato all’Arte Sacra con varie opere richieste da molte chiese in Abruzzo, in Campania e in Puglia. In questo anno la rivista religiosa: “Casa Sollievo della Sofferenza” che esce in tutte le lingue gli ha dedicato un articolo a centro pagina che menzionava con lusinghiero apprezzamento la sua arte.

Nel 1995, ha partecipato a molte collettive e rassegne artistiche in varie Città italiane pur non trascurando di assolvere alle varie richieste di opere Sacre di tematica tutta Francescana fatte dalla Provincia Minore Cappuccina pugliese per la Basilica di S. Giovanni Rotondo (FG).

Nel 1996, oltre alle varie partecipazioni a più considerevoli Rassegne Artistiche Nazionali, in occasione della ricorrenza della nascita di P. Pio ha realizzato un volto del venerato Padre su foglia oro zecchino per la cerimonia ufficiale presieduta dal Cardinale Angelo Felici.

Nel 1997, ha dedicato parte della sua attività artistica ad illustrare graficamente, testi a tematica religiosa (a livello nazionale). Nello stesso anno ha partecipato a varie rassegne artistiche.

Nel 1998, il 23 maggio ha ricevuto il 1° Premio Internazionale “Pietrelcina la terra di P. Pio”.

Nel mese di luglio dello stesso anno, mostra personale a Nizza in Francia, ospite “De Les Amis de P. Pio” (Associazione Religiosa Nizza). La mostra tenuta “Au Ccentre Universitaire Mediterranée”, ha riscosso grande successo. In questa occasione gli è stato consegnato da parte della Municipalità, lo stemma della città e fatto apporre la firma sul “Libro d’Oro” degli ospiti illustri.

Nel 1999, tutta la sua attenzione nel realizzare uno studio, mostra permanente, tutta dedicata a Pietrelcina ed a P. Pio.

Nel 2000, ha esposto, in collettiva con altri pittori, a Parigi i paesaggi di Pietrelcina riscuotendo un notevole successo.

Nel 2001, la sua attenzione tutta dedicata allo studio della figura di P. Pio, ritraendolo in varie espressioni.

Nel 2002, ha partecipato a molteplici collettive nazionali ed estere. Lo stesso anno, nel mese di settembre, è stato invitato dal gruppo di preghiera di Padre Pio del Principato di Monaco ad una collettiva di pittura dal tema: Un volto un Santo.

Nel 2003, mostra al Santuario di Lourdes (Francia) sui volti di San Pio. La mostra è stata ospitata dall’Unitalsi presso il “Salus” ospedale che accoglie il malato pellegrino.

Nel 2004, personale a Penne nello storico “Chiostro di S. Domenico” col il patrocinio della Regione Abruzzo e del Comune di Penne. Nello stesso anno nel mese di ottobre ha realizzato per il Santuario Mariano di Fatima (Portogallo) due opere dedicate ai beati Francesco e Giacinta Marto.

Nel 2005, ha partecipato a rassegne artistiche a tematica religiosa in Italia.

Nel 2006 ha realizzato un catalogo su Pietrelcina, illustrato dai propri quadri commentati da P. Guglielmo Alimonti.

Nel 2007, ha realizzato 10 opere a tematica religiosa di Santi francescani per il convento del Santuario “Madonna dei 7 dolori” di Pescara.

Nel 2008, la sua attività artistica è stata vasta e ricca di inviti di partecipazione a varie collettive in varie manifestazioni culturali nazionali.

Nel 2009, si è dedicato alla realizzazione di una nuova produzione artistica le cui opere sono state pubblicate successivamente su un nuovo catalogo.

Nel 2010, ha realizzato oltre alle 3 opere per la nuova chiesa dedicata a: S. Massimiliano Maria Kolbe anche un ritratto del M/llo Mariano Prosperi a cui è stata dedicata la nuova ricostituente sezione dei carabinieri in concedo. Nello stesso anno ha realizzato per l’associazione a carattere religioso: S. Cesidio di Penne il ritratto del fondatore, frate Bernardino.

Nel 2011, ha realizzato molteplici opere sacre ed ha scritto e pubblicato anche un libro autobiografico:”Il pittore della morgia” che ha riscosso molto interesse. Nel periodo di settembre ha partecipato a San Giovanni Rotondo (FG) ad una collettiva di pittura.

Nel 2012, oltre alla realizzazione di altre opere a carattere religioso, ha pubblicato un secondo libro:”I racconti dell’anima”. Sempre nello stesso anno ha realizzato una importate opera dedicata a Santa Rita da Cascia che ha dato in dono nel mese di maggio alla Madre Badessa del monastero del Santuario.

Nel 2013, il 28 aprile, con una solenne cerimonia religiosa ha fatto dono alla chiesa di San Domenico in Penne di una tela rappresentante il patrono della città: San Massimo Levita. Il 19 dicembre, presso la sala consiliare del comune di Penne ha presentato il nuovo catalogo artistico per festeggiare i 30 anni di attività, tutti dedicati a Pietrelcina e Padre Pio.

Nel 2014, il 27 aprile, ha realizzato i ritratti di Papa Giovanni XXIII e di Papa Giovanni Paolo II in occasione della loro santificazione.

Hanno scritto e parlato di lui: Il Mattino di Napoli; Il Mattino di Benevento; La Cittadella (rivista culturale); Sannio sport; Incontri (rivista religiosa culturale); La Voce di P. Pio; Il Tempo d’Abruzzo; La Rivista Casa Sollievo della Sofferenza; Il Messaggero Toscano; Il Messaggero d’Abruzzo; Il settimanale Metropolis; La Voce dell’Emigrante; Rai 3 Campania; Radio Rai (Gazzettino Regionale dell’Abruzzo); Tele Sannio; Tele Molise; Tele Colore; Antenna 10; Tvq; Telemare Abruzzo; Rai 3 Abruzzo; Radio Delta 1; L’Eco di S. Gabriele; Il Corriere d’Abruzzo; Il Centro (quotidiano dell’Abruzzo); RAI 2 (nazionale); Notiziario dei Sacri Cuori di Gesù e Maria; Menzionato dal bibliografo giornalista e scrittore: Enrico Malatesta sull’enciclopedia “P. Pio la vita e i miracoli” 2° volume; L’Acerba (quindicinale culturale); Rivista “La Terra di P. Pio”; Gente; Panorama; La Repubblica; Oggi; Rete 4; Italia 1; Canale 5 (Verissimo); Il Sannio Quotidiano di Benevento; Famiglia Cristiana; Rai 2 “ Fatti vostri .“ Cronaca dell’Abruzzo e Molise. Rivista di Santa Rita da Cascia. Rivista “L’Eco di S. Gabriele”; Tele radio Padre Pio; Tv 2000.

Sue opere: In moltissime collezioni private in varie nazioni del mondo. Collezione Camera di Commercio di Chieti; Galleria Vaticana Roma; Museo di Arte Contemporanea presso la Sovraintendenza dei Beni Ambientali e Culturali dell’Aquila; Museo “Casa del Pellegrino Mary Pyle” di Pietrelcina (BN); Centre Universitaire Mediterranee de Nice (F); Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” in S. Giovanni Rotondo (FG); Casa Accoglienza del malato “Salus” in Lourdes (F);Convento Cappuccini “Madonna dei 7 dolori” in Pescara. Israele, Basilica delle Beatitudine. Santuario di Cascia. Chiesa di S. Massimiliano Maria Kolbe in Penne. Chiesa di S. Domenico in Penne. Santuario di S. Gabriele dell’Addolorata ,Isola del Gran Sasso (TE).

x

sfondo1 sfondo2 sfondo3 sfondo4 sfondo5 sfondo6 sfondo7 sfondo8 sfondo9 sfondo8 sfondo8 sfondo8

Visitatore:46449 - Sito realizzato secondo le specifiche W3C - Powered by Alexandre Di Claudio